L’Uomo Bonsai – Fred Bernard

L’Uomo Bonsai è la prima graphic novel di Fred Bernard pubblicata in Italia; il disegnatore francese, nato a Beaune nel 1969, è tuttavia già conosciuto nel nostro paese per alcuni volumi illustrati dedicati ai più piccoli. La storia in questione nasce da una novella scritta dall’autore dopo un incubo e solo successivamente trasformata in un fumetto.

Nel bel mezzo di una notte slegata dal tempo il capitano O’Murphy intrattiene alcuni avventori della taverna di Homard Manchot con il racconto di uno degli episodi più incredibili cui abbia mai assistito in tutta una vita trascorsa solcando i sette mari: l’incontro con Amédée il vasaio. Tempo addietro accadde infatti che il capitano ed il suo equipaggio intravidero fra le onde scatenate da una tempesta devastante la sagoma di un veliero apparentemente abbandonato ma caratterizzato dalla presenza a bordo di un albero gigantesco, che dalle viscere dell’imbarcazione protendeva i suoi rami verso il cielo squarciato dai lampi. Giunta la quiete O’Murphy ed un paio dei suoi uomini si recarono sul misterioso vascello per scoprire che dietro quell’intricato cumulo di rami e radici si nascondeva in realtà la storia di un uomo cui il destino aveva riservato sorti magiche ma dalle conseguenze devastanti. Amédée, questo il suo nome, di professione faceva il vasaio prima di essere imbarcato con l’inganno su una nave mercantile, rapito e seviziato da un branco di pirati ed infine abbandonato a sè stesso su di un’isola deserta. Qui un piccolo seme cadde sulla testa del novello Crusoe, dando vita ad un rigoglioso bonsai e trasformando allo stesso tempo l’uomo in qualcosa di diverso, un essere vegetale dall’aspetto antropomorfo e possessore di poteri straordinari. Adottato e addestrato da un gruppo di pirati cinesi e sottoposto alle cure di un vecchio maestro, l’uomo bonsai divenne ben presto un valoroso combattente, una sorta di leggenda da temere e venerare. Ma uomini e piante sono mondi troppo diversi fra loro, così come i tempi che li regolano; animo e sentimenti sono elementi troppo complessi per essere piegati alla nuova essenza, e così tragiche considerazioni faranno seguito al magico inizio…

A chi nella vita non è mai capitato di rimanere incantato ad ascoltare un racconto fantastico magistralmente narrato da un vecchio lupo di mare barbuto e arrugginito? Magari. A me personalmente no, ma ammetto che mi sarebbe piaciuto molto. Quello di Bernard è un racconto nel racconto, che mediante la voce del capitano O’Murphy ci conduce attraverso porti affollati, isole deserte e scorci incredibili, seguendo la più classica delle tradizioni piratesche. E forse è proprio questa la sua forza. Leggere l’Uomo Bonsai è un po’ come tornare indietro nel tempo, come sdraiarsi su un prato e lasciare che il nonno ci racconti una storia; una storia semplice, genuina, ma che non per questo rinuncia a trasmettere anche insegnamenti importanti (come nel caso della trasposizione metaforica fra la cura del Bonsai cresciuto sulla testa di Amédée e la cura del sè: perché “colui che domina il nemico è forte, ma solo chi riesce a dominare sè stesso possiede la forza”). Questa pubblicazione è un’avventura magica e toccante per chi è ancora in grado di salire sul treno della fantasia, ma rimane una lettura piacevole anche per chi, povero illuso, crede di essere già troppo grande per certe cose.

I disegni di Bernard sono molto semplici, ma a mio parere si dimostrano più che adeguati a rappresentare il contesto narrato. Grazie anche al sapiente uso dei colori e delle ombreggiature lo stile grafico complessivo rende perfettamente l’idea di un racconto enunciato da un vecchio marinaio, più definito in alcune parti, un po’ fumoso in altre, ma sicuramente di grande impatto.

Editore: Tunué – Pagine: 128 – Colori – Prezzo: 14,70€

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...